XP DEUS: UNA MACCHINA MODERNA E VERSATILE

Ciao Amici e ben trovati come sempre.

Oggi vogliamo iniziare la prima parte di una recensione che porteremo avanti per due o tre chiacchierate, causa il gran numero di informazioni che dobbiamo raccontarvi nel merito di questo metal detector super versatile. Il nostro XP Deus è un metal detector molto leggero e tutto wireless.In vendita sono disponibili due versioni: la full e la light, ognuna delle quali hanno a disposizione varie configurazioni di piastre e di cuffie. Nel corso della sua vita sono state create dalla casa produttrice una moltitudine di piastre da utilizzare in ogni evenienza:

Ci sono le piastre di 22,5cm sia in versione normale che HF (alte frequenze) ,che X35 (con 35 frequenze).

Le 28 cm con le stesse configurazioni sopra riportate e infine le 28 × 34 cm.

Tutto per soddisfare le esigenze dei ricercatori in ogni evenienza.

La piastra del metal

Le due versioni si differenziano dal fatto che la versione light si compone da telecomando e piastra oppure da cuffie e piastra mentre nella versione full troviamo sia cuffie che telecomando. In questo metal le cuffie hanno la possibilità di fare la funzione del telecomando ma all’inizio quando fu messo in commercio erano molto limitate, nel corso del tempo però casa xp ha provveduto con qualche aggiornamento a fare si che si potessero avere quasi tutte le funzioni che si trovano sul telecomando.

Parliamo di qualche dato tecnico:

Il collegamento fra cuffie telecomando e piastra avviene in modalità wireless digitale su 36 canali automatici con una frequenza di 2,4 MHz e una potenza di 0,56 mW.

Le frequenze di ricerca variano dai 4 agli 80 kHz con i vari switch a seconda della piastra utilizzata.

Le batterie sono al litio integrate sulla piastra, telecomando e sulle cuffie 630 mA mentre nelle piastre HF sono 830 mA.

La durata delle stesse è di 22 ore per le cuffie 15 ore per le piastre a seconda della frequenza e 19 ore per il telecomando.

Ilpeso totale a seconda della configurazione è di circa 1,100 kg, questo rende lo strumento molto maneggevole e confortevole nelle ricerche prolungate.

Il metal detector chiuso misura 58 cm mentre aperto arriva fino a 1,30 m.

Il telecomando

 

Cominciamo a darvi una prima infarinata su ciò che è il telecomando che si presenta come un cellulare di dimensioni molto ridotte, il materiale di costruzione a nostro avviso sono ottimi e anche la cura nei dettagli.

Sulla parte frontale troviamo sei pulsanti in ordine piramidale, partendo dal basso abbiamo il posto del Pin point, subito sopra i tasti più e meno per cambiare i programmi o per incrementare o diminuire i valori all’interno dei menù.

Le cuffie

E infine proprio sotto al display partendo da sinistra troviamo il posto accendi e spegni e funzioni opzionali nel Centro il tasto menu mentre tutto sulla destra abbiamo posto per il bilanciamento del terreno.

Nella parte sotto e coperti da una Plastica morbida troviamo l’uscita audio per le cuffie e il connettore per ricaricare le batterie.

Con questo oggi il tempo a nostra disposizione è terminato vi aspetto la prossima settimana per spiegarvi il menù e i settaggi di questo metal detector. Ringraziando come sempre la Geotek Center di Terni per averci fornito il metal detector e ricordandovi che per tutti i test sul campo a video potete consultare il nostro canale 

Vi aspettiamo la settimana prossima, non mancate.