PAVIA – FERRAGOSTO DI MULTE PER BAR E RISTORANTI. 120 MILA EURO IN SANZIONI.

Le misure di sicurezza anticontagio sono importanti ma i furbi che non le rispettano sono in molti. Per Ferragosto i carabinieri hanno elevato cospicue contravvenzioni e redatto denunce ai titolari di bar e locali pubblici nella provincia pavese.

Pavia – Tre denunce e maximulte per due bar ed un locale nella provincia di Pavia. Nella giornata di Ferragosto i militari della stazione Carabinieri di Pavia, unitamente al nucleo Ispettorato del Lavoro, hanno controllato numerosi esercizi commerciali allo scopo di monitorare il rispetto delle norme di prevenzione anti Covid: di questi due bar e un locale dovranno pagare sanzioni per quasi 120mila euro.

La figura dell’Rspp è obbligatoria ai fini della prevenzione delle infezioni. 

Ti potrebbe interessare anche —->> MAMMA BACIA IL FIGLIO: MULTA DA 400 EURO

Il primo è un bar di via Damiano Chiesa a Pavia dove i militari hanno contestato la «mancata chiamata di lavoro intermittente, l’inosservanza delle misure anti “Covid-19”, nonché infrazioni riguardanti l’omessa valutazione dei rischi aziendali, la mancata nomina del responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (Rspp), la mancata formazione di base del personale e l’omessa visita medica del personale dipendente. Denunciata la titolare, residente a Casorate Primo, che dovrà pagare 34.800 euro di sanzioni oltre alle altre contestazioni.

 

Bar ed esercizi commerciali non in regola, in certi casi, rischiano anche la chiusura.

Ti potrebbe interessare anche —->>PAVIA – SEQUESTRATI IMMOBILI DI LUSSO, FABBRICATI E TERRENI AGRICOLI IN LOMELLINA AD IMPRENDITORE COLLUSO CONDANNATO ANNI FA.

La figura dell’Rspp è sempre stata necessaria ma lo è ancora di più in seguito alla pandemia. E’ proprio questa figura,infatti,  a disporre tutte le misure precauzionali affinché il personale ed i fruitori del locale siano protetti da fonti di contagio.

Il secondo bar invece è ad Albuzzano. Le irregolarità sono le stesse, ad eccezione delle misure anti Covid che qui sono state rispettate. Anche in questo caso, però, la titolare è stata denunciata ma per lei le sanzioni saranno solo di 34.400 euro per infrazioni amministrative. Il terzo, infine, è un locale di Rognano dove il titolare dovrà pagare ben 47.600 euro di sanzioni. Oltre a tutte le irregolarità contestate anche al bar di Pavia, qui gli uomini dell’Arma hanno infatti rilevato la presenza di 4 lavoratori irregolari su 4 presenti, di cui un extracomunitario.

Ti potrebbe interessare anche —->>

MEDE: COLTIVA PIANTE DI MARIJUANA IN CAMERA DA LETTO. PENSIONATO ARRESTATO DAI CARABINIERI