PACECO – MAFIA E POLITICA: IL DENTISTA DEI BOSS CONVENZIONATO CON LA MUTUA.

L'intreccio politica e mafia si fa sempre più serrato e stavolta i boss si baciano con i rappresentati delle istituzioni in piena strada incuranti di microspie e fotografie.

PacecoUn’operazione antimafia che coinvolge boss noti e politici ha travolto la provincia di Trapani. I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale, coordinati dalla Dda di Palermo, hanno eseguito 4 misure cautelari e una interdittiva nei confronti di affiliati alle famiglie mafiose di Castellamare del Golfo e Paceco. In manette è finito “don Mariano Asaro”, conosciuto come “il dentista”, già condannato per associazione mafiosa e Carmelo Salerno, capomafia di Paceco, che già si trovata in carcere perché arrestato a seguito dell’operazione Scrigno del marzo del 2019.

 

Asaro bacia il sindaco Scarcella davanti a tutti.

 

Eseguite perquisizione anche a casa e nell’ufficio del sindaco di Paceco, Giuseppe Scarcella, destinatario di invito a rendere interrogatorio innanzi all’Autorità Giudiziaria ed informazione di garanzia per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa. Il sindaco si sarebbe messo a completa disposizione del boss che riveriva e ossequiava appellandolo con il nome di “don Mariano”. 

Il boss detto “il dentista”

I reati contestati agli arrestati sono associazione mafiosa e intestazione fittizzia di società aggravati dal metodo mafioso. Secondo l’accusa, Asaro, con l’ausilio di Salerno e di altri indagati, avrebbe creato una società intestata a prestanomi per la gestione di un ambulatorio odontoiatrico a Paceco. Ed è qui che entra in scena anche Paolo Ruggirello, ex deputato, già arrestato lo scorso anno e da pochi giorni detenuto ai domiciliari. L’ex deputato, raggiunto da informazione di garanzia, avrebbe creato le condizioni, approfittando delle sue conoscenze, perché lo studio del “dentista” fosse convenzionato con la mutua.

Ti potrebbe interessare anche ———>>> MODICA: SESSO, SOLDI E SANGUE: I FAMILIARI DELLA VITTIMA CONTRO DON GIOVANNI.

Ti potrebbe interessare anche ———>>> MODICA – OMICIDIO LUCIFORA: CARABINIERE RIMANE IN GALERA.

Ti potrebbe interessare anche ———>>> CORSICO, BUCCINASCO E CESANO BOSCONE, IL TRIANGOLO DELLE ‘NDRINE DOVE LA DROGA SCORRE A FIUMI.