MODICA – OVERDOSE? POTREBBE ESSERCI DELL’ALTRO DIETRO LA MORTE DI LORENZO TROVATO.

Lorenzo Trovato ha lasciato tre figlie che chiedono venga fatta piena luce su quanto accaduto al padre e che i riflettori rimangano accesi su una vicenda che presenta molti lati oscuri.

Pozzallo – È passato quasi un anno dal giorno in cui, in una casupola abbandonata dell’ex Colonia di Pozzallo, nel ragusano, è stato rinvenuto il corpo senza vita di Lorenzo Trovato. Era il 15 luglio 2019 quando due cittadini stranieri, intorno alle 8 del mattino, hanno contattato il 112 per segnalare la presenza di un cadavere nello stesso momento in cui la zia si trovava nella Stazione dei Carabinieri di Scicli per denunciare la scomparsa di Lorenzo del quale non si avevano più notizie dal 13 luglio. Il 35enne è stato ritrovato con la maglietta grigia arrotolata verso l’alto, mentre jeans e slip erano abbassati fino a poco sopra le ginocchia.

Ex colonia marina di Pozzallo nel 1966.

Era adagiato sotto un alberello di ulivo selvatico, proprio ad angolo della struttura in una posizione decupito-supina, con il corpo rivolto verso la sua sinistra. Aveva anche una abbondante fuoriuscita di sangue dal naso. Aveva il viso quasi tumefatto e presentava lividi ed escoriazioni ad un gluteo. Per i familiari sono evidenti i segni di trascinamento. In un comunicato stampa diramato dalla Compagnia dei Carabinieri di Modica è stata attribuita la causa della morte ad overdose, ma ai familiari questa ipotesi non ha mai convinto del tutto perché sono convinti che dietro la morte di Lorenzo possa esserci dell’altro.

Loredana Trovato, sorella gemella di Lorenzo

Ti potrebbe interessare anche ———>>> MODICA: SESSO, SOLDI E SANGUE: I FAMILIARI DELLA VITTIMA CONTRO DON GIOVANNI.

“…Mio fratello – ha detto Loredana Trovato, sorella gemella di Lorenzo – non era di certo un santo – ma sin da subito mi sono resa conto che qualcosa non quadrava. Non so di cosa sia morto mio fratello, ma ho visto delle cose che necessitano di risposte e chiarezza”. Quando Loredana è andata a fare il riconoscimento del fratello, si è accorta che Lorenzo presentava dei lividi lungo il corpo: “…è come- dice- se fosse stato picchiato”. L’autopsia parla di arresto cardiaco ed ha anche accertato che, probabilmente la sera prima del decesso, Lorenzo avesse fatto uso di cocaina. I carabinieri hanno sentito anche la persona che ha portato la droga al 35enne di Scicli. Per quanto riguarda il volto tumefatto, secondo il medico legale, è dovuto al processo di putrefazione del corpo accelerata dal caldo.

Il 35enne sciclitano aveva un passato da tossicodipendente e qualche precedente penale, aveva poi provato ad uscirne, ma la morte della mamma lo ha fatto ripiombare nel baratro.

Cosa è accaduto a Lorenzo Trovato?

Potrebbe interessarti ——————–>>> MODICA – OMICIDIO LUCIFORA: CARABINIERE RIMANE IN GALERA.

Nel posto in cui è stato trovato cadavere, secondo i familiari, Lorenzo è stato portato in un secondo momento. “…Perché mio fratello – dice ancora Loredana – avrebbe dovuto farsi con maglietta alzata e slip abbassati? E poi perché proprio lì in quel posto così inusuale?..”. Lorenzo aveva un camioncino e vendeva fiori usualmente nei pressi del cimitero di Modica, ma ogni tanto si spostava anche a Pozzallo. Il suo collaboratore ha dichiarato agli inquirenti che il 13 luglio ha visto Lorenzo allontanarsi con una persona che non ha saputo identificare ed ha anche affermato che il 35enne, quel giorno, sembrava molto nervoso e stava male.

Cimitero di Modica.

Chi era quell’uomo con Lorenzo? Dove sono stati e cosa hanno fatto? Qualche settimana prima all’ex moglie Lorenzo aveva invece mandato un messaggio dicendole di stare attenta alle figlie. C’era qualcosa che lo preoccupava? La procura di Ragusa continua a lavorare al caso, nel corso di questi mesi siano state sentite diverse persone e pare che l’attenzione sia stata incentrata su un paio di soggetti con diversi precedenti alle spalle. Le indagini sono state prorogate già una volta su richiesta del sostituto procuratore di turno ed entro fine luglio dovrebbe arrivare l’avviso di conclusione indagini, segno che, anche per gli inquirenti, qualcosa sulla morte di Lorenzo Trovato non torna. Massimo riserbo, al momento, da parte degli avvocati che assistono i familiari di Trovato i quali, prima di ogni azione o commento, preferiscono attendere l’avviso di conclusione indagini. Lorenzo Trovato ha lasciato due figlie, loro in silenzio non vogliono rimanere, chiedono che venga fatta piena luce su quanto accaduto al padre e che i riflettori rimangano accesi su una vicenda che presenta molte ombre.

Potrebbe interessarti anche —————>>> ANDRIA – GRIDANO LA LORO INNOCENZA GLI ASSASSINI DI GRAZIELLA MANSI.

Ti potrebbe interessare anche ——–>>> VITTIMA DI UN ERRORE GIUDIZIARIO MA SCONTERA’ L’ERGASTOLO