MILANO – CONDANNATO DIRETTORE CENTRALE SERVIZI ARIA SPA. FUMAGALLI DI M5S CHIEDE DIMISSIONI

I 5 Stelle invocano le dimissioni del presidente e di tutto il consiglio di amministrazione di Aria Spa a seguito della dura sentenza di primo grado.

Roberto Soj

MilanoRoberto Soj, Direttore Centrale Servizi ICT di ARIA S.p.A (Board of Directors Strategic Advisor and Director of ICT division at ARIA S.p.A.), indagato e già rinviato a giudizio dalla Procura di Milano è stato condannato in primo grado a 3 anni e 8 mesi di reclusione, si è dimesso da presidente di Trentino Digitale. Marco Fumagalli, consigliere regionale del M5S Lombardia, esordisce sull’argomento senza mezzi termini:

Marco Fumagalli
Marco Fumagalli

Ti potrebbe interessare anche—–>>MILANO – INCHIESTA CAMICI: MOVIMENTO 5 STELLE ATTACCA, FONTANA NICCHIA.

“…In adempimento anche dei rilievi di ieri della Corte dei Conti circa un mancato corretto esercizio del controllo sulle aziende in house di Regione Lombardia, ci si dovrebbe quotidianamente interrogare e agire in merito a quello che fanno le società controllate. E attesa l’incapacità della Lombardia di gestire queste aziende pubbliche, copiare quello che fanno gli altri. Come nel caso del Trentino dove il presidente di Trentino Digitale, Roberto Soj, ha annunciato le proprie dimissioni alla giunta provinciale di Trento poche ore dopo essere stato condannato dal Tribunale a Milano a 3 anni e 8 mesi per la bancarotta di Aipa, l’Agenzia Italiana Pubbliche Amministrazioni. Roberto Soj è Direttore Centrale Servizi ICT ARIA S.p.A. società assunta agli onori della cronaca nera per la vicenda dei camici di Fontana. A dire la verità Soj le dimissioni le dovrebbe dare per come ha gestito la parte informatica della Regione Lombardia. Basti pensare che nel sistema sanitario non c’è un unico software gestionale ma una giungla di sistemi che fanno felici le software house. Per mantenere l’ex carrozzone Lombardia Informatica ora confluito in ARIA Spa in Regione siamo costretti ad usare software che erano vecchi il secolo scorso. Ci auguriamo che oltre a Soj arrivino presto anche le dimissioni dell’intero consiglio di amministrazione per poter gestire al meglio il sistema informatico lombardo…”.

Ti potrebbe interessare anche—–>> MILANO – CONTRO FONTANA PRIMA IL M5S POI IL PD: “IN LOMBARDIA NON E’ ANDATO TUTTO BENE”

ROMA – IL GRILLO PARLANTE ED I TRANSFUGHI DEL MOVIMENTO. VUOTO NELL’ESECUTIVO.