MILANO – ASSEMBRAMENTI PER MANIFESTAZIONI DI NIGERIANI E PALESTINESI: SITUAZIONE GRAVE PER EVENTUALI CONTAGI

In questo momento particolare in cui i contagi sembrano inarrestabili gli assembramenti di cittadini rappresentano comunque un pericolo per la salute della collettività.

Milano – In queste ore drammatiche per Milano, nelle quali il contagio da Coronavirus sta raggiungendo numeri esponenziali, in piazza Duca d’Aosta assistiamo agli assembramenti di gruppi di nigeriani intervenuti per manifestare contro ciò che accade nel Paese africano, sostenuti anche dal centro sociale Cantiere. Più tardi, sempre davanti alla Stazione Centrale, è prevista un’altra manifestazione organizzata dall’associazione dei Palestinesi in Italia. E’ assurdo che, in piena emergenza Coronavirus, queste persone si accalchino e si assembrino con il rischio concreto di aumentare il contagio: “…Non è possibile – dice Riccardo De Corato, assessore regionale alla Sicurezzachiedere ai commercianti, ai ristoratori e alle altre categorie di limitare le proprie attività e di applicare con rigore le norme anti-contagio e poi permettere questi assembramenti…”.