MIGRANTI: LA CARAVELLA DI COLOMBO PRONTA A SALPARE: OBIETTIVO SALVARE VITE UMANE.

Un'altra organizzazione umanitaria che si occuperà di migranti in un momento in cui gli sbarchi sono ormai all'ordine del giorno. Salvare vite umane è un dovere di tutti come evitare i contagi.

“…Se fossi io ad essere in mezzo al mare, non vorrei essere salvato?..” È cercando una risposta a questa domanda che l’ex magistrato Gherardo Colombo, conosciuto ai più per aver fatto parte del pool “Mani Pulite”, ha deciso di dare vita ad una nuova organizzazione non governativa, la Onlus “ResQ – People Saving People”. La mission? Salvare vite umane. Una ONG de noantri, insomma, per dare una risposta ad una emergenza ormai fuori controllo: quella degli sbarchi e delle morti in mare. Ci sarà quindi una nave tutta italiana di 40 metri di lunghezza con 10 persone di equipaggio e 9 tra medici, infermieri, soccorritori, mediatori, giornalisti e fotografi. Due gommoni veloci in appoggio assicureranno gli avvicinamenti alle imbarcazioni in difficoltà e il salvataggio. Per far partire il progetto servirà raggiungere la cifra di 1 milione di euro, per questo l’associazione ha già avviato una raccolta fondi.

L’obiettivo della nuova onlus è salvare vite umane

Ti potrebbe interessare anche———>>ROMA – LIBIA ASSASSINA: TRE MIGRANTI MORTI AMMAZZATI. IL RESTO LI SBARCA IN SICILIA.

Al momento i soci della “ResQ – People Saving People” sono 130, ma l’obiettivo è arrivare a mille prima della fine dell’estate:”…Salvare chi è in difficoltà – ha detto in conferenza stampa Gherardo Colombo – risponde ai dettami della Costituzione, all’articolo 3 e all’articolo 32: e anche per questo che quando si è trattato di cominciare questo percorso ho detto sì…”.

Un’altra Ong che si aggiungerà alle numerose altre.

L’attività in mare sarà affiancata con quella a terra con campagne di sensibilizzazione sul tema dell’accoglienza e dei diritti umani finalizzate a smontare i luoghi comuni sul fenomeno dell’immigrazione in Italia che si presenta con numeri molto più bassi di altri Paesi del mondo. L’obiettivo primario, comunque, è quello di salvare vite umane e fermare lo stillicidio che avviene quotidianamente del Mediterraneo. Ovviamente tutto nel rispetto delle leggi nazionali e internazionali: con Colombo, un nome, una garanzia. 

Ti potrebbe interessare anche———>>TRIPOLI – LAMORGESE: PORTA NUOVI MEZZI E CHIEDE EVACUAZIONE DEI LAGER. LA LIBIA DICE SEMPRE SI…

ESCLUSIVO – DAL CAMERUN PER COMBATTERE IL CAPORALATO IN ITALIA. INTERVISTA A YVAN SAGNET.