METAL DETECTOR – TUTTO L’EQUIPAGGIAMENTO PER IL DETECTING

Giacca, pantaloni, guanti e scarpe adatte sono imprescindibili per ricerche comode e sicure. Iniziate poi con un metal economico e un buon Pin Pointer. Se l'hobby vi rapirà avrete tempo per spendere di più.

Iniziate sempre con un metal economico

Ciao a tutti Amici, stavolta vogliamo parlarvi di ciò che serve per poter iniziare a fare il metal detecting. Cominciamo dal vestiario, particolare fondamentale anche se trascurato. Se pensiamo di andare a fare ricerca in montagna, dovremmo innanzitutto acquistare un buon paio di scarpe da trekking. Questa tipologia di calzari vi consentirà di avere una buona presa sul terreno e di evitare molti scivoloni.

Scarpe da trekking indispensabili

Un buon paio di pantaloni antistrappo vi possono aiutare se dovrete affrontare passaggi in mezzo alle sterpaglie, una maglia possibilmente a maniche lunghe per evitare che gli insetti possano arrivare sulla vostra pelle. Un buon spray anti zecche o un emanatore ad ultrasuoni potranno evitare che alcune specie di insetti, quelli più pericolosi, possano attaccarci e provocare ponfi con pericolo d’infezioni. Specie in tempi di pandemia meglio proteggersi in maniera seria.

                                     Pin Pointer
Un paio di guanti può aiutarvi negli scavi e soprattutto potrà mitigare il pericolo di tagli da vetri o siringhe nel caso di ricerche in mare. Passiamo ora al metal-detector. Per l’acquisto di quest’ultimo servono poche centinaia di euro, non serve acquistare macchine professionali appena si comincia perché la vostra preparazione non sarà adatta a tale tipologia di apparecchi. Per terreni di montagna serve una buona pala in acciaio leggero o una piccozza, sui campi un’ottima pala o una zappetta anche in lega leggera o artigianale, mentre sul mare molto meglio una pala forata.
                                                                            Pantalone antistrappo

Acquistando un coltello da scavo si ha la possibilità di scavare sotto le radici degli alberi senza rovinarle oppure utilizzarlo per rimuovere meglio il terreno intorno ad oggetti che non si conoscono prima di rimuoverli. Nel caso di ricerche militari è indispensabile. Altro accessorio del quale non si può fare a meno è buon Pin Pointer che vi consente di avvicinarvi all’oggetto rilevato in minor tempo e con maggiore precisione. Senza farvi fatica oltre misura. Inoltre una sacca porta Target serve davvero per poter inserire l’immondizia raccolta e portarla nel primo cassonetto dei rifiuti e per mettere gli oggetti che vogliamo tenere.

                                                  Coltello da scavo
Vi ricordiamo anche che per fare ricerche in montagna meglio avere sempre dietro un GPS e un telefono satellitare in caso di emergenza e di non avventurarsi mai da soli. Occhio poi ai permessi e alle leggi regionali e locali. Evitiamo guai giudiziari. E’ un gioco e tale deve rimanere. Basta veramente poco per trasformare una piacevole spazzolata in una pessima giornata. Nell’augurarvi buona passeggiata vi diamo appuntamento alla prossima settimana.