METAL DETECTOR: LA PIASTRA QUESTA SCONOSCIUTA: NON C’E’ TARGET CHE TENGA

La piastra di rilevamento, un particolare importante nel corredo del metal. Il componente va studiato in base al reperto che intendiamo cercare e al terreno dove operiamo la ricerca.

Ciao a tutti Amici e ben trovati.
Quest’oggi parleremo di piastre per il metal detector. La piastra del metal-detector ha la funzione di generare un campo elettromagnetico il quale passando sopra un oggetto posto ad una certa profondità, viene modificato rilevando il Target.
La domanda che si fanno molti appassionati è la seguente: qual’è la piastra migliore per il nostro metal detector? Innanzitutto dobbiamo valutare su quale tipo di terreno andremo a utilizzare la nostra macchina: su terreni mineralizzati è sicuramente più indicata una piastra DD mentre per i terreni poco mineralizzati vanno bene anche quelle concentriche.
Per una scelta ottimale dobbiamo considerare anche il livello di spazzatura presente nel terreno, sicuramente in questo caso una piastra più piccola magari DD potrà aiutarci a separare meglio i Target rispetto a quella concentrica. In base alle nostre esperienze sul campo vi riportiamo di seguito alcuni tipi di piastre da poter utilizzare sui nostri metal detector.
Piastra Karma : è una piastra DD dal design accattivante, misura 33 cm e aumenta le prestazioni dei nostri metal detector di circa il 30% in profondità, secondo il nostro punto di vista l’unico neo è il peso che è di 680 grammi.

Nel Hunter: è una piastra ideata per terreni con contaminazione ferrosa, misura 12 x 13 pollici e il suo peso è di 490 grammi. Abbiamo avuto di modo di testarla su molti metal detector specie i Fisher F 19 e F 75 e i Teknetics G2 E possiamo dire che questo connubio è perfetto. Con questa piastra si ha un aumento della profondità di circa il 25-30% a seconda del metal-detector.

                                                  Nel Hunter
Nel Thunder: questa piastra DD è studiata per aumentare la stabilità sui terreni bagnati e la sensibilità sui terreni altamente mineralizzati, il suo peso è di 570 grammi.
Quelle elencate in alto sono tutte piastre DD ma basta fare qualche ricerca sui siti dei negozi oppure in Internet per trovarne tantissimi modelli di altrettante marche. Il consiglio che possiamo darvi sulla scorta della nostra esperienza è quello di modificare la piastra a seconda delle esigenze e delle ricerche che volete affrontare più è piccola e meno andrà in profondità ma sarà precisa sul piccolo e, sullo sporco, riuscirà a selezionare meglio i target vicini .
Più è grande e più andrà in profondità E avrete la possibilità di scansionare un maggior volume di terreno aumentando le possibilità di trovare Target anche profondi. Vi diamo appuntamento alla prossima settimana ringraziando la Geotek Center di Terni. Cogliamo l’occasione per invitarvi all’evento per tutti i detectoristi che si terrà a Pozza di Maranello (Modena),  il 26-27 settembre 2020. Vi aspettiamo. https://www.geotekcenter.it/endurance/