MESSINA – CINZIA DE LEO SCOMPARSA NEL RAPIDO VOLGERE DI QUALCHE ISTANTE

Il racconto che all'epoca dei fatti avevano fatto agli inquirenti i due amici della vittima faceva acqua da tutte le parti. Da chiarire anche la vicenda del furto in appartamento. Le nuove indagini potrebbero chiarire gli aspetti più spigolosi di un caso che i familiari non vogliono rimanga insoluto.

Cinzia De Leo

Messina Che fine ha fatto Cinzia De Leo, scomparsa il 28 luglio di cinque anni fa? Perché la coppia con cui aveva cenato la donna avrebbe riferito della sua sparizione soltanto il giorno dopo e una volta interpellata da parenti e carabinieri? Da allora non si sono più avute notizie di Cinzia De Leo, messinese di 46 anni, dileguatasi nel nulla dopo essere uscita da un pub della frazione marinara di San Saba. La donna, alta 1 metro e 70, occhi e capelli castani, indossava una maglietta bianca, fuseaux fantasia di colore verde scuro e bordeaux, scarpe da ginnastica tipo Air Max della Nike di colore grigio con uno stemma giallo. Cinzia aveva anche un piercing con brillantino sulla narice destra.

La frazione rivierasca di San Saba alle porte di Messina.

Ti potrebbe interessare anche —->> SCOMPARSA AL CASELLO DI FIRENZE NORD 18 ANNI FA

La donna avrebbe trascorso la serata in compagnia di un uomo e una donna presso un noto locale in riva al mare. Cinzia aveva telefonato ad un suo ex fidanzato residente a Catanzaro ma l’uomo non le aveva risposto. Erano le 24.30 quando la donna riponeva in borsa il cellulare visibilmente contrariata dalla mancata risposta, sempre secondo il racconto dei suoi due amici. Subito dopo Cinzia si sarebbe alzata dalla sedia per incontrare un signore che pare fosse seduto in un altro tavolo all’interno del ristorante pieno di gente.

Le ricerche dei carabinieri.

Ti potrebbe interessare anche —->> MASSA – USCITO DI CASA PER LA SPESA, NON E’ PIU’ TORNATO. APPELLO DELLA SORELLA.

L’uomo e la donna che erano con Cinzia avrebbero riferito agli inquirenti di aver perso di vista l’amica di cui, da quel momento, si sarebbero perdute le tracce. Cinzia dunque spariva dalla faccia della terra, come si dice, in una manciata di secondi come se qualcuno l’avesse trascinata via con sé nello spazio di una decina di metri. La coppia che era in compagnia di Cinzia avrebbe ricostruito anche una sorta di identikit dell’uomo con cui si sarebbe accompagnata la donna di sua spontanea volontà. L’uomo misterioso, di circa 50 anni o poco più, era robusto, alto 1 metro e 80, capelli neri corti, pizzo, indossava una maglietta aderente di colore beige e pantaloni neri.

I sommozzatori dei vigili del Fuoco.

Ti potrebbe interessare anche —->> VITTORIA – SCOMPARSO DA CASA OPERAIO AGRICOLO DI 27 ANNI. RICERCHE AVVIATE DAI CARABINIERI.

Questa persona si sarebbe diretta con Cinzia fuori dal locale e appena in strada i due sarebbero saliti a bordo di un’automobile, parcheggiata in zona, per poi dileguarsi. Le ricerche dei carabinieri della Compagnia Messina Sud, dei cani molecolari in dotazione all’associazione di protezione civile “Club Radio C.B.” di Barcellona Pozzo di Gotto e dei vigili del Fuoco sommozzatori non davano esito alcuno nonostante decine di uomini avessero battuto circa 5 ettari di spiaggia e macchia mediterranea senza trovare alcun indizio che potesse ricondurre alla povera donna sparita nel nulla. C’è da dire che Cinzia aveva lasciato in casa tutti i suoi effetti personali, tranne il cellulare, fra i quali documenti, soldi e persino i farmaci per curare la sua sindrome bipolare che teneva sotto controllo in un centro specializzato.

Anche i cani non hanno trovato alcuna traccia della donna

Ti potrebbe interessare anche —->> DITE LA VERITA’ SULLA SCOMPARSA DI EMANUELE

La sera della scomparsa Cinzia De Leo avrebbe dovuto dormire in casa di un’amica ricoverata in ospedale alla quale, il giorno prima, qualcuno aveva rubato i gioielli di famiglia dalla cassaforte. La donna era rimasta turbata e spaventata da quel furto e forse lo aveva anche detto ai due amici con cui era andata in riva al mare per un aperitivo. Anche perché uno di questi, più esattamente una sua coetanea, la conosceva da molti anni ed era con lei in grande confidenza. Le indagini sono andate avanti per mesi pare senza novità di rilievo sino alla richiesta di archiviazione formulata per ben tre volte dal pubblico ministero di Messina.

Lucrezia De Leo, sorella della donna scomparsa.

Ti potrebbe interessare anche —->> Ritorsione o sgarro alla base della scomparsa di Cristian Farris?

Nemmeno una telecamera, di quelle presenti in zona, avrebbe ripreso la donna con il suo ipotetico rapitore. Graziana, l’amica di Cinzia ricoverata in ospedale e poi derubata, è morta per una complicazione al cuore. Avuta notizia del furto nella sua abitazione non avrebbe poi formalizzato la denuncia. Perché?:”… A settembre ci sarà l’udienza e speriamo che il Gip decida di continuare le indagini – dice Lucrezia De Leo, 56 anni, sorella della scomparsa – di misteri ce ne sono tanti e vanno tutti svelati. Vogliamo la verità…”. Una verità molto più vicina all’epoca dei fatti che cinque anni dopo. 

 

Ti potrebbe interessare anche —->>

AMELIA – BARBARA HA SEGUITO IL TERRIBILE DESTINO DELLA COGNATA ANGELA?