MASSA – USCITO DI CASA PER LA SPESA, NON E’ PIU’ TORNATO. APPELLO DELLA SORELLA.

Qualche ritardo nelle ricerche forse avrebbe compromesso l'immediato ritrovamento dell'uomo che, per giorni, si sarebbe aggirato vicino casa forse dopo aver perso la memoria e l'orientamento.

Walter Del Freo.

Massa – Vado a fare la spesa e sparisce come uno spettro. Si sarebbe letteralmente dileguato Walter Del Freo, 58 anni, impiegato del Consorzio di Bonifica. L’uomo, che vive con la sorella Patrizia di 53 anni ed un fratello disabile in via dell’Acqua, zona stazione ferroviaria di Massa, si sarebbe allontanato da casa per fare la spesa il 7 novembre del 2019.

Walter sarebbe stato visto da più persone.

Ti potrebbe interessare anche ———->>VITTORIA – VIOLENTATA NEL GIORNO DEL COMPLEANNO. CONDANNATO A 7 ANNI IL SUO STUPRATORE.

L’impiegato, però, avrebbe lasciato nella sua abitazione tutti gli effetti personali, documenti e telefonino, e si sarebbe diretto verso i supermercati dove, di solito, faceva spesa come il vicino Esse Lunga e Carrefour. Non vedendolo tornare, in serata, la sorella Patrizia faceva denuncia di scomparsa presso la locale questura per poi iniziare le ricerche con parenti e amici. In molti avrebbero notato l’omone grande e grosso con la barba folta aggirarsi in città, come altre volte, ma nessuno avrebbe avuto notizia della sua sparizione. Per questo motivo nessuna delle persone che dicono di averlo visto avrebbe tentato di fermarlo per poi convincerlo a tornare in famiglia:

Patrizia incatenata davanti al Comune di Massa per richiamare l’attenzione dei media sulla scomparsa di Walter. 

Ti potrebbe interessare anche ———->> BOLOGNA – IN POCHE ORE TRE EPISODI DI VIOLENZA DI GENERE. TRE UOMINI IN MANETTE.

”… Walter aveva avuto un’ischemia – racconta la sorella Patrizia – dunque per me si sarà sentito male eavrebbe perduto la memoria, per lo meno quella recente. Poi avrebbe perso l’orientamento e chissà dove è finito. Ho ricevuto anche qualche telefonata di bulli che mi dicevano di aver visto il “barbone”. Queste persone avrebbero potuto fargli del male, che cosa ne sappiamo? Ho cercato di divulgare la sparizione di Walter su giornali e tv ma nessuno, per quasi un mese, ha inteso pubblicare la vicenda. Anche i cani sono stati usati in ritardo e l’immagine di mio fratello è stata distribuita a poche persone ma non a chi lavora in strada come spazzini e postini ed altri in grado di riconoscerlo. Se fossero stati più tempestivi nelle ricerche a quest’ora mio fratello sarebbe tornato a casa. Io farò di tutto per sapere che fine ha fatto…”.

Il bar pasticceria Rossi, zona casello autostradale di Massa, dove  sarebbe stato visto Walter. 

Ti potrebbe interessare anche ———->>  IN MEMORIA DI UNA BAMBINA CHE GIOCAVA

La donna lamenta anche diverse falle nei sistemi di ricerca che dovrebbero essere più incisivi e veloci. Diverse persone, fra cui una parente dell’uomo, avrebbero avvistato Walter in città ai primi di dicembre e anche una postina riferiva a Patrizia Del Freo di essere caduta dal motorino e di essere stata aiutata a rialzarsi da terra proprio dal buon Walter che si trovava poco distante. Ad aprile, durante il lockdown, una conoscente della famiglia Del Freo avrebbe notato Walter davanti al bar Rossi, in zona casello autostradale di Massa, ma anche in questo caso nessuno sarebbe intervenuto. L’uomo sarebbe stato visto anche a Carrara, in piazza Farini, ma anche in località Borgo del Ponte dove carabinieri, polizia e vigili del Fuoco hanno cercato in ogni anfratto senza risultati. I sommozzatori hanno scandagliato il fiume Frigido ma di Walter nemmeno l’ombra:

Località Borgo del Ponte dove qualcuno avrebbe avvistato lo scomparso ma le ricerche non hanno dato esito. 

Ti potrebbe interessare anche ———->>I DUE UOMINI LEGATI DA UN TRISTE DESTINO?

”… Le persone che hanno visto mio fratello erano convinte che poi fosse tornato a casa – aggiunge Patrizia – sono sicura che ha perso la memoria breve e che ha paura della polizia perché pensa di aver fatto qualcosa di male. Ecco perché chiedo a tutti di darmi una mano e di fermarlo quando lo incontrano e di chiamarmi per riportarlo a casa….”.

Anche la Prefettura ha fatto un appello e della scomparsa si sta occupando fattivamente l’associazione Penelope. Al centralino di Chi l’ha visto sono arrivate diverse segnalazioni ma in qualche caso si è trattato di persone che somigliavano a Walter:

Le ricerche dei vigili del Fuoco in altre zone della città. 

Ti potrebbe interessare anche ———->>ANDRIA – GRIDANO LA LORO INNOCENZA GLI ASSASSINI DI GRAZIELLA MANSI.

”… E gli somigliavano anche molto – continua Patrizia – ma non si trattava di mio fratello che, adesso e dopo i ritardi che ci sono stati, potrebbe essere dappertutto. Desidero che lo Stato faccia qualcosa per Walter cosi come ha fatto per far tornare a casa Silvia Romano. E poi sarebbe il caso di trattare gli scomparsi non sprecando tempo prezioso che è il reale problema di sempre. Chiunque abbia visto o veda mio fratello mi telefoni subito al 3468878428 oppure chiami la polizia…”.

Negli anni sono stati presentati diversi disegni di legge per regolamentare gli interventi delle forze dell’ordine in caso di persone scomparse ma nessuno di questi è mai stato approvato ovvero trasformato in legge dello Stato.

MARGNO – NON RIVEDRAI MAI PIU’ I TUOI FIGLI: STRANGOLATI I DUE BAMBINI SI GETTA DAL PONTE