LA TRUFFA DEL TAMPONE

Sciacalli in azione in tutto l’hinterland metropolitano milanese

MILANO – Occhio alla truffa del falso tampone. Decine di anziani sarebbero stati derubati nelle ultime ore da persone che, presentatesi al domicilio del malcapitato, si sono qualificate come dipendenti dell’Asl chiedendo di entrare in casa per sottoporre il pensionato al tampone di rilevamento del Coronavirus. Una volti entrati in casa i truffatori-ladri hanno rubato tutto ciò che era a loro portata di mano come soldi, gioielli e qualche pezzo di valore magari riposto come soprammobile. Nessuno è autorizzato dalle autorità sanitarie a recarsi in casa dei cittadini dunque chi vi bussa alla porta è un delinquente in cerca della propria vittima. Anche quelli che vi fanno vedere tessere false o si mostrano in uniforme, fasulle anche queste. In caso di emergenza telefonare al 112 e segnalare qualsiasi episodio di sciacallaggio o tentata truffa.