GIUSSAGO – CALCI E PUGNI ALLA CONVIVENTE. IN MANETTE PERUVIANO VIOLENTO.

Sempre più frequenti le violenze domestiche. Arrestato peruviano che assale anche i carabinieri che tentano di fare da scudo alla vittima.

Giussago – Prende a botte la convivente ed i carabinieri lo arrestano. I militari sono dovuti intervenire per sedare una violenta lite tra conviventi. A dare l’allarme sembra essere stato uno dei vicini di casa allarmato dalle grida della donna. Si tratta di una giovane coppia di peruviani, 26 anni lui e 27 lei, che vivono in un appartamento di via Milano 24 a Giussago, piccolo Comune in provincia di Pavia, vicino al Naviglio Pavese ed al confine con la città metropolitana. Dai primi accertamenti sembrerebbe che a scatenare la lite e l’ira del giovane, con precedenti di polizia, sia stato l’alcool. Fatto sta che i militari della Certosa di Pavia, coadiuvati da una pattuglia del nucleo Radiomobile della Compagnia di Pavia, nel bel mezzo della notte si sono trovati a fare da scudo ad una giovane donna mentre il convivente le sferrava una raffica di calci e pugni. Solo dopo qualche istante, dopo essere riusciti a bloccarlo, i militari hanno arrestato R.C.  per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale a cui sono seguiti gli arresti domiciliari in altro luogo diverso da dove l’uomo viveva con la povera donna. Oggi l’udienza di convalida dell’arresto.