GAMBIA IL PAESE DEL SORRISO E DELLA GIOIA

Seconda ed ultima parte del reportage di Pop nel Paese africano che conta in Italia centinaia di migranti molti dei quali perfettamente integrati

Segue dalla prima parte

Il Gambia presenta una forte attrattiva paesaggistica e naturale: spiagge e natura sono il suo piatto forte.

Si trovano parecchi hotel a tre stelle, nello stile degli anni 50, di solito ben curati, con un servizio di sicurezza efficiente e ad un costo contenuto, spendendo, ad esempio, circa 290 euro per 8 giorni, inclusa la colazione. Di solito l’albergo propone ai clienti vivaci spettacoli di cultura africana e comodi lettini per la spiaggia.

Una località balneare molto nota è Kotu, caratterizzata da una spiaggia incantevole. In spiaggia il turista non viene disturbato dai venditori e si privilegia il relax. Le spiagge sono pulite e adoperate per praticare ogni tipo di sport.

Molto interessante è l’esperienza con i pescatori, mentre gettano le reti dal bagnasciuga verso il mare aperto, oppure partecipare alla pesca, nella quale viene utilizzata una tecnica che si perde nella notte dei tempi.

Nel Paese sono presenti diverse varietà di razze di colore, provenienti dalle zone circostanti: Banjiul è composta anche da comunità provenienti da Ghana, Liberia, Sierra Leone, Guinea, Libano, tutte ben integrate; lo si può percepire dalla cucina, molto leggera, soprattutto a base di pesce.

Come già riportato, la sicurezza la si vede e la si percepisce perché si trovano molti posti di blocco di polizia, in postazioni fisse e capillari, spalmate sul territorio. E’ abbastanza comune che un poliziotto inviti con gentilezza un guidatore ad allacciare la cintura di sicurezza.

Il centro di svago per eccellenza è il rione Senegambia, nota località turistica, piena di vita a tutte le ore e frequentata sia da nativi che da turisti provenienti da ogni parte del mondo. Fanno da cornice bar, ristoranti, birrerie. Il Gambia è molto ambito e amato anche dai Brasiliani, che vengono in particolar modo per concludere affari.

A circa 20 km da Senegambia, troverete il centro di Banjiul, la capitale vera e propria, dove si può visitare il mercato Royal Albert Market. In questo mercato si trova di tutto, dalle stoffe al pesce affumicato, ma ricordatevi di trattare sempre sul prezzo perché al turista viene tendenzialmente applicato un supplemento del 100%.