ALESSANDRO DE FELICE – IL COVID-19 E IL TERRORE DEL SUO RITORNO AD USO VACCINALE.

Una voce fuori dal coro in un momento in cui Matteo Renzi parla di obbligatorietà del vaccino mentre il premier Conte tira, più saggiamente, verso la scelta responsabile per una somministrazione facoltativa.

Alessandro De Felice

La verità sul virus del secolo chissà quando si scoprirà ma secondo il dottor Alessandro De Felice, medico e storico investigatore, le motivazioni del terrorismo pandemico risiedono altrove e la politica ha fatto e continua a fare il suo gioco sporco. Lo studioso ne parla elaborando un excursus dei fatti che non lascia adito a dubbi. E le responsabilità sono sotto gli occhi di tutti. Si stanno preparando per la vaccinazione di massa? Potrà essere utile per debellare un virus che pare sia mutato decine di volte? Davvero si potranno salvare milioni di vite umane? Ecco il parere dei virologi italiani: Ricciardi, il virus tornerà in autunno, portato dai giovani. Galli, è presto per pensare che l’epidemia non tornerà, mi auguro che il virus sparisca ma faccio fatica a crederlo. Tarro, ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno, in estate con l’aria aperta e il sole bastano sei minuti e il virus è distrutto. A chi dobbiamo credere?